Ortica Editrice
Le Erbacce Le Spine Opere da due soldi Gli Artigli Sussurri e grida Le Ombre La Vecchia Talpa E-book catalogo

Hermann Broch

Gli incolpevoli


ISBN 9788831384711
Pagine 350
Le Erbacce, 57

Ordina questo libro

PROSSIMAMENTE IN LIBRERIA - Atto d’accusa al mondo piccolo borghese, quella piccola borghesia che si incarnerà in Adolf Hitler. La vicenda, ambientata fra il 1913 e il 1945, descrive situazioni e tipi del periodo prehitleriano. Le figure scelte sono decisamente ‘apolitiche’; nella misura in cui hanno idee politiche, queste galleggiano nel vago. Nessuna di queste figure è direttamente “colpevole” della catastrofe hitleriana. Tuttavia è proprio questo lo stato d’animo da cui – ed è ciò che accadde – il nazismo trasse la sua vera forza. L’indifferenza politica è strettamente correlata all’indifferenza etica e per conseguenza alla perversione etica. Insomma i non-colpevoli affondano piuttosto profondamente nella colpa etica. Questo tipo di non-colpevolezza è tanto chiaramente visibile nel piccolo borghese. Lo spirito piccolo borghese, di cui Hitler è stato la più pura incarnazione, si rivela ogni volta che c’è un vuoto assoluto di valori, e in tale vuoto nessuno sta più a sentire l’altro, la comprensione tra uomo e uomo è costretta a ridursi alla violenza più nuda, più spietata, più astratta. Spaventoso progresso, quello alla cui testa marcia il piccolo borghese! E, a quel che sembra, continua a marciare inarrestabile. Dovunque crescono la cecità e i valori del piccolo borghese, la cui colpa più grave è una generale indifferenza, verso la propria umanità e, di conseguenza, verso il dolore del prossimo.

L'autore Alcune pagine