Ortica Editrice

Zo d'Axa

Zo d’Axa (1864-1930), nato a Alphonse Gallaud de la Pérouse, fu una meteora nel panorama della contestazione francese durante gli anni più intensi delle lotte sociali e delle rivolte anarchiche, gli anni di Ravachol e della «propaganda del fatto».
Riluttante verso ogni forma d’arruolamento, si chiamò fuori persino dall’anarchia, già troppo teorica ed idealista per lui che considerava la libertà un’esperienza da vivere qui e ora e non in un futuro immaginario. Fu un non allineato in qualsiasi circostanza. Fondò due riviste l’Endehors nel 1891 e La Feuille nel 1897, a causa delle quali subì repressioni e imprigionamenti.
Si ritirò dalla scena pubblica a 33 anni, certo d’aver detto il necessario. Vagabondò poi per il mondo, finché a 66 anni, anziché attendere che la morte giungesse, fu egli stesso a farglisi incontro, sparandosi una revolverata alla tempia.